Il coaching a 360 gradi

Obiettivo del coaching è ottenere risultati migliori. Rendere la persona abile di ottenere prestazioni eccellenti anche in condizioni esasperate.

Le Prestazioni sono = Potenzialità – Interferenze

Le interferenze = esterne e interne

Le interferenze non si possono eliminare, ma l’obiettivo del coaching è rendere la persona abile nel controllare tali interferenze in modo tale da massimizzare

Le prestazioni e renderle eccellenti.

Le 7 fasi del coaching in cui la persona viene portata dal punto A al punto B in modo preciso, rapido e piacevole:
1.Scoprire dove si trova
2.Definire dove vuole andare
3.Scegliere le risorse interne di cui ha bisogno
4.Definire le motivazioni
5.Rimuovere i limiti e gli ostacoli
6.Decidere le azioni da compiere
7.Seguirlo durante il percorso fornendo feedback di qualità

Perché ci si rivolge a un Coach:severini_coaching
-Non sa dove ci si trova (lo stato attuale).
-Non sa dove vuole arrivare (obiettivo).
-Non sa che cosa gli serve per arrivarci (risorse).
-Non sa perché dovrebbe arrivarci (motivi).
-Non sa come arrivarci (azioni).
-Non sa per chi dovrebbe arrivarci (scopo e visione).
-Non sa chi è (identità).

Condividi!

3 pensieri su “Il coaching a 360 gradi

  1. Hello There. I found your blog using msn. This is a very well written article. I will be sure to bookmark it and return to read more of your useful info. Thanks for the post. I’ll certainly comeback.|

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *